xmlns:og='http://ogp.me/ns#' Non di solo pane...: December 2016

Friday, December 30, 2016

TORTA DI VERDURE GRIGLIATE IN CREMA DI FORMAGGI


La torta di verdure grigliate e formaggi e' un piatto semplice e veloce, gustoso e di grande effetto.
Si tratta di una composizione di verdure tagliate a rondelle, messe a cuocere in una teglia da torta con una crema a base di formaggi e erbe aromatiche.




Per una tortiera di cm.24 di diametro serviranno:
2 melanzane, 3 pomodori grandi, 3 patate 3 zucchini
1 pomodoro maturo e olive nere a rondelle per guarnire

Per la crema ai formaggi:
Gr. 150 parmigiano grattugiato
Gr.  50 gorgonzola
Gr. 100 brie
Ml.  20 latte
Ml.  50 panna fresca
1 noce di burro
2 uova
1 ciuffo di prezzemolo, 1 di rucola
1 cucchiaio di senape piccante
origano
sale e pepe q.b.
olio d'oliva


Preparare le verdure facendo bollire le patate per dieci minuti, scolarle, pelarle e quando saranno fredde,  tagliarle a fette rotonde alte un centimetro.
Tagliare a fette le melanzane private della loro buccia, salarle e far perdere la loro acqua. 
Tagliare zucchini, i pomodori a fette circolari sempre alte un centimetro.

Grigliare le verdure e metterle da parte.


In un tegamino sciogliere il burro, aggingere la senape, mescolare bene, aggiungere il latte e dopo un paio di minuti aggiungere gorgonzola e brie tagliati a cubetti. 

Lasciare che i formaggi si sciolgano completamente, aggiungere la panna, mescolare per qualche minuti e togliere dal fuoco lasciando intiepidire a temperatura ambiente.

Unire alla crema il parmigiano, le uova precedentemente sbattute con una forchetta, le erbe aromatiche tritate finemente e mescolare tutti gli ingredienti con una frusta a mano.

Inserire in una tortiera antiaderente con la fascia apribile, imburrata per bene,  le verdure a fettine come si vede nella foto sotto, alternando le verdure per creare un gioco di colori.





Versare sulla torta di verdure la crema di formaggi e dell'origano in polvere sulla superficie.

Informare a 180º per circa 40 minuti.

Togliere dal forno, lasciare intiepidire guarnire con un pomodoro tagliato a fette e qualche oliva nera tagliate a rondelle.





CAMPANELLA NATALIZIA CON FONDO LUSTRO BLU


Campanella in porcellana dipinta a mano, fondo con lustro blu, decoro con tecnica tradizionale, terzo fuoco, cottura forno a muffola

PALLINE PORCELLANA CON FONDO GIALLO




Palline in porcellana dipinte a mano con tamponatura giallo in colori mat, decori dipinti a mano con tecnica tradizionale, bianco rilievo, terzo fuoco, cottura forno a muffola.

PALLINA NATALIZIA PLEXIGLASS





Pallina in plexiglass con piastre ovali in porcellana dipinte a mano con tecnica tradizionale, terzo fuoco, cottura forno a muffola.

PIATTO PANETTONE


Piatto panettone in porcellana dipinto a mano con tecnica tradizionale, tamponatura, terzo fuoco, cottura forno a muffola

Wednesday, December 28, 2016

HIPPO ALLA CURCUMA NELLO STAGNO DI PASSATO DI VERDURA

Quando i vostri bimbi si rifiutano di mangiare una zuppa, una minestra o un semplice passato di verdura, provate a tuffare un ippopotamo di soffice pane nella fondina!




La ricettina per ottenere questi soffici panini la trovate cliccando QUI.


Per creare l'ippopotamo, dopo la seconda lievitazione si dovra' sgonfiare l'impasto e ricavare delle palline di Gr.25 per il corpo, Gr. 15 per la testa, e due piccole palline per il nasone e andranno assemblate in una teglia ricoperta di carta forno e lasciate lievitare coperte con pellicola per un paio d'ore.


A lievitazione avvenuta mettere in forno a 180º per dieci minuti e altri dieci minuti con sportello aperto.

Lasciare intiepidire su gratella.


Aggiungere gli occhietti scavando due forellini con la punta di un coltellino e inserire due piccoli fagiolini.

Adagiare gli ippopotami in una qualsiasi zuppa o minestra.



CORONA SALATA RIPIENA DI AFFETTATI E FORMAGGI

Ricettina utilissima per il cenone di Capodanno da servire come aperitivo, antipasto o piatto unico.
Una corona di pane  farcita con affettati, formaggi a pasta filante, cipolle rosse e olive nere.



Per l'impasto
Gr. 300 farina tipo 2
Gr. 200 farina integrale
Gr. 100 farina tipo 1
Gr. 100 lievito madre liquido rinfrescato
Ml. 100 latte
Ml. 100 acqua 
Ml. 100 yogurt bianco
Ml.  30 olio d'oliva
Gr.   10 sale

Per la farcitura
Gr. 200 prosciutto crudo di Praga
Gr. 200 scamorza
1 cipolla rossa
Gr.  30 olive nere tagliate a rondelle

Per guarnire 
Semi di papavero
olive nere denocciolate intere


con pasta madre solida, rinfrescata, Gr. 150, Farina Gr. 550, resto ingredienti invariato)
(lievito di birra fresco Gr. 4, resto ingredienti invariato)
(lievito di birra secco Gr. 1,5, resto degli ingredienti invariato).

NB. il procedimento con lievito di birra fresco o secco, richiede un poolish di 1 ora:

Sciogliere il lievito di birra in Ml.100 di acqua, mescolare con le mani con gr. 100 di farina e lasciare riposare coperto da pellicola trasparente. Trascorsa l’ora di lievitazione aggiungere al resto degli ingredienti seguendo la ricetta.

Nella planetaria sciogliere il lievito con il latte, l'acqua e lo yogurt ossigenando bene con delle fruste a mano fino ad ottenere un'abbondante schiuma in superficie.

Azionare la planetaria a bassa velocita' con la foglia e aggiungere poco per volta la farina aggiungendo agli ultimi cucchiai il sale.

Quando la farina sara' completamente assorbita dai liquidi aumentare leggermente la velocita' e aggiungere l'olio a filo.

Lasciare che l'olio venga ben assorbido dall'impasto, sostituire la foglia con il gancio e portare ad incordatura.

Ribaltare l'impasto sul piano di lavoro, lasciar riposare una mezz'oretta con ciotola a campana.

Riprendere l'impasto e fare due pieghe a tre per due volte a distanza di mezz'ora.

Pirlare e mettere in ciotola sigillata, leggermente oliata, fino al raddoppio.

Rovesciare l'impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato e stendere con il mattarello, una sfoglia rettangolare alta circa mezzo centimetro.

Adagiare il formaggio tagliato a fettine sottili, le fette di formaggio, la cipolla tritata sottile e le olive sulla parte piu' lunga del rettangolo.

Arrotolare a cilindro e poi a ciambella, sigillando bene le parti finali fra di loro.

Posizionare con cura la corona sulla placca del forno ricoperta di carta forno e lasciare lievitare ancora due ore coperta con pellicola trasparente o chiusa in un sacchetto per alimenti.


Spennellare la superficie con latte misto a tuorlo, aggiungere i semi di papavero e qualche oliva per decorare la corona.

Infornare a 180º per 40 minuti, fino a doratura.


Togliere dal forno e servire calda oppure lasciarla intiepidire, tagliarla a fette e servirla come aperitivo.


NB. se si vuole ottenere una corona piu' soffice stendere l'impasto a mano, senza mattarello. Nel mio caso  caso ho cercato di creare uno strato sottile di pane e renderlo croccantino, dando piu' risalto alla farcitura.
















ANGELO NATALIZIO


Angelo natalizio in paglia fatto a mano, abito in rete di lame' dorata, ali filo di ferro ricoperte con passamaneria dorata, nastro in raso verde acqua., bouquet di pigne.



CAMPANELLE FONDO BLU DIPINTE A MANO


Campanelle in porcellana dipinte a mano, fondo in lustro blu'steso con la tecnica del tamponato, medaglione dipinto con tecnica tradizionale, terzo fuoco, cottura forno a muffola

CAMPANELLA PORCELLANA




Campanella in porcellana dipinta a mano con figurine natalizie, tecnica tradizionale, terzo fuoco, cottura in forno a muffola.

Tuesday, December 27, 2016

CIGNI IN PASTA CHOUX E CREMA AL MIELE

La pasta choux, detta anche pasta bigne' e' una pasta usata come base per molte preparazioni in pasticceria. Cotta in forno la pasta choux diventa cava, facile a riempirsi con ogni genere di ripieno dolce o salato. Oggi, con questo fantastico impasto ho creato dei delicati, romantici, soffici cigni che andranno a decorare la tavola dei miei invitati.


per la pasta choux per circa 15 cigni

Ml. 125 acqua
Gr.   50 burro
Gr.   80 farina bianca
2 uova intere
1 pizzico di sale

Per la farcitura ho usato della panna montata con il miele, la mia preferita!

Zucchero a velo per decorare.

In una casseruola mettere acqua, burro, il pizzico di sale, portare a leggero bollore e togliere il recipiente dal fuoco, versarvi in una sola volta la farina e mescolare velocemente con un cucchiaio di legno.

Rimettere la casseruola sul fuoco e continuando a mescolare cuocere per cinque minuti circa, fino a quando l'impasto si stacchera' dalle pareti e dal fondo della casseruola.

Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare completamente l'impasto.

Una volta freddo incorporare un uovo alla volta mescolando energicamente aggiungendo il secondo uovo solo quando il primo sara' completamente assorbito dall'impasto.

L'impasto dovra' risultare molto liscio e vellutato.

Riempire un sac a poche con bocchetta a stella con 3/4 della pasta choux e creare dei mucchietti ovoidali grandi poco piu' di una noce adagiandoli sulla placca del forno leggermente imburrata e infarinata, ben distanziati fra loro perche' in cottura si gonfieranno molto.

Cuocere il corpo dei cigni a 200º per circa 20 minuti, fino a quando i bigne' saranno belli gonfi e avranno triplicato il loro volume.


Toglierli dal forno e lasciarli raffreddare.

Con la pasta choux restante, creare il collo dei cigni mettendo l'impasto in un altro sac a poche con bocchetta liscia e con l'uscita piccola. 

Creare dei punti di domanda aggiungendo un ciuffetto di pasta verso la curvatura che servira' per creare muso e becco del cigno.

Cuocere anche il collo dei cigni a 200º per 10 minuti, fino a che l'impasto sara' bello dorato.

Togliere e lasciar raffreddare.


Prendere ogni bigne', il corpo del cigno, tagliarlo a meta' nel senso della lunghezza, e riempirlo con panna montata unita a tre cucchiai di miele o a della crema chantilly aromatizzata a piacere.

Infilare il collo nella panna montata e disporre su un piatto da portata. 

Aggiungere dello zucchero a velo a piacere.






Monday, December 26, 2016

CROSTATA DI MARZAPANE

Una crostata tutta di marzapane, con una ricca farcitura di ciliegie sciroppate, mele , uvetta,canditi,  pistacchi e spezie profumate....perche' le feste continuano....




Per il marzapane:
Gr. 200 mandorle tritate molto finemente o farina di mandorle gia' pronta
Gr. 200 zucchero a velo
2 albumi (Gr. 60 albume)

Per la farcitura:
1 scatola di ciliegie sciroppate
1 mela tagliata a cubetti 
Gr. 20 uvetta
Gr. 20 cedro candito tagliato a cubetti 
Gr. 20 pistacchi tritati
Gr. 30 zucchero
mezzo cucchiaino delle seguenti spezie in polvere;
cannella, cardamomo, zenzero

Zucchero a velo per la decorazione finale



In una ciotola mescolare la farina di mandorle con lo zucchero a velo setacciato, aggiungere gli albumi e impastare con le mani fino ad ottenere un panetto morbido e non appiccicoso.



Formare un panetto e avvolgerlo nella pellicola trasparente e lasciarlo a riposo due ore in frigorifero.

Nel frattempo preparare la farcitura.

In una casseruola mettere le ciliegie sciroppate sgocciolate, la mela, l'uvetta e cuocere a fuoco basso per un quarto d'ora.

Aggiungere lo zucchero e lasciar cuocere ancora per un quarto d'ora tenendo mescolato con un cucchiaio di legno.

Togliere dal fuoco, aggiungere pistacchi, cedro e spezie.

Mescolare bene e lasciar raffreddare.

Trascorse le due ore stendere il marzapane con un mattarello,  tra due foglie di carta forno in uno spessore di mezzo centimetro.

Con delicatezza adagiare il marzapane nello stampo della crostata di cm.35 x cm.10, eliminare il marzapane in eccesso e bucherellare il fondo con una forchetta.

Aggiungere la farcitura livellandola bene con un cucchiaio.



Con il marzapane in eccesso ricavare tante stelle in misure diverse che andranno posizionate sulla superficie della crostata coprendo la farcitura.



Infornare a 170º per 25 minuti.

Togliere dal forno e lasciare raffreddare completamente prima di togliere dallo stampo.

Coprire la superficie con lo zucchero a velo.











PIATTO PANETTONE


Piatto panettone in porcellana dipinto a mano, tecnica tradizionale, terzo fuoco, cottura forno a muffola

STELLE CON PIASTRA IN PORCELLANA





Stelle in cartone ricoperte di gesso bianco e glitter argentato, con piastra centrale in porcellana dipinta a mano, tecnica tradizionale, terzo fuoco, cottura in forno a muffola.

CAMPANELLA NATALIZIA


Campanella in porcellana con decori natalizi, dipinta a mano, tecnica tradizionale, terzo fuoco, cottura in forno a muffola.

ALBERELLO DI NATALE CON RAMETTI




Pochi rametti, dello spago, qualche decorazione e un filo di luci ed ecco fatto un alberello di Natale di grande effetto. Adatto a riempire una parete vuota si puo' preparare della grandezza desiderata.



Tagliare dei rametti di diverse lunghezze e unirli poi con dello spago tra di loro distanziandoli e mettendoli in ordine decrescente.

Per la stella tagliare 5 rametti della stessa lunghezza e unire le punte con dello spago.

Con colla a caldo incollare qualche decorazione sui rametti.

Far passare delle lucette fra un rametto e l'altro e il gioco e' fatto

NB. i rametti possono essere uniti fra loro con del filo di ferro sottile o dei nastri di raso.




Sunday, December 25, 2016

TAZZA DI FROLLA E LATTEMIELE DI BABBO NATALE

L'anno scorso avevo preparato delle tazze in frolla per la cioccolata (QUI per la ricettina) e quest'anno non poteva mancare la sorpresa ai miei figli per il giorno di Natale.
Ho preparato questa tazza di Babbo Natale con della morbida frolla e poi l'ho riempita di LatteMiele. 




per la frolla
Gr. 200 farina bianca tipo 1
Gr.   50 fecola di patate
Gr.   80 zucchero di canna
Ml.   50 olio di semi
Gr.   50 melassa (sostituibile con il miele) 
Ml.   80 latte
1 pizzico di sale
qualche goccia di colorante rosso

per il Lattemiele
Ml.100 panna fresca
Gr.  30 miele

Cioccolato fondente grattugiato 


Mescolare gli ingredienti secchi, farine, zucchero, sale, in una ciotola, aggiungere la melassa, l'olio e il latte, e mescolare bene tutti gli ingredienti impastando dapprima con un cucchiaio di legno e poi con le mani fino ad ottenere un panetto di frolla morbido ed elastico e non appiccicoso.

Staccare un pezzettino di frolla che servira' per la cintura e i bottoncini e al resto della frolla aggiungere il colorante rosso.

Impastare di nuovo fino ad ottenere un colore omogeneo.

Mettere la frolla a riposo in frigorifero, coperta con pellicola per un paio d'ore.

Nel frattempo preparare il sostegno per la tazza usando un barattolo di vetro o di ceramica che andra' ricoperto con della carta d'alluminio.

Togliere dal frigorifero e stendere l'impasto con un mattarello ad un altezza di mezzo centimetro.

Ritagliare nella frolla un cerchio di un centimetro piu' grande del fondo del barattolo e un rettangolo di frolla che andra' avvolto al barattolo di vetro.



Ritagliare un secondo cerchio che servira' da coperchio.

Fare aderire bene la frolla al barattolo.



Con il pezzettino di frolla senza colorante preparare una piccola striscia per la cintura e tre piccoli bottoncini che andranno posizionati sulla frolla rossa.

Adagiare con cautela il coperchio e la tazza sulla leccarda del forno ricoperta di carta forno e cuocere per 15 minuti a 160º.

Togliere e lasciar raffreddare completamente prima di rimuovere la frolla dal barattolo.

Mettere in una ciotola la panna con il miele, montarla e metterla in un sac a poche con bocchetta a stella.



Una volta che la tazza sara' bella fredda riempirla con il Lattemiele e aggiungere sulla superficie del cioccolato fondente grattugiato.








Saturday, December 24, 2016

ALBERI E PALLE DI NATALE CON "TECNICA PIGNA"








Alberelli di Natale creati con avanzi di tessuto 

Materiale occorrente per gli alberelli:
Cartoncino verde, avanzi di tessuto colorati, colla vinilica

Materiale occorrente per la palla di Natale:
Sagoma in polistirolo, spilli, avanzi di tessuto.


Preparare quadrati di cm.7 per lato.
ripiegarli a triangolo
e poi di nuovo a triangolo
Fissarli con la colla o con gli spilli sulle sagome di cartone o polistirolo.

QUI trovate il video tutorial della pallina di Natale
per l'albero bastera' ottenere un cono dell'altezza desiderata con un cartoncino e applicare poi con la colla vinilica i triangoli fino a coprire la sagoma di cartone.